All’inizio di settembre del 2018 Nanosoft ha annunciato il rilascio sul mercato di nanoCAD Plus 10.

Rispetto alla precedente versione, la 8.5, c’è un salto di qualità notevole.
Si ha subito, al primo avvio del programma, una sensazione positiva per la nuova grafica dell’interfaccia.

Nuova grafica dell’interfaccia

La novità che balza più agli occhi è la nuova interfaccia Ribbon, che si aggiunge all’interfaccia classica, avendo la possibilità di “switchare” dall’una all’altra.
L’interfaccia Ribbon presenta 10 tabs che, insieme ai relativi pannelli, attivano tutti i comandi principali.

Per chi proviene da AutoCAD ed è abituato (non è il mio caso) a servirsi di questa interfaccia grafica, si tratta di una novità rilevante.
All’utente è data anche la possibilità di personalizzare la propria area di lavoro.

Il sistema grafico che è responsabile del rendering è stato aggiornato per supportare la tecnologia Microsoft DirectX 10. Questo accelera il tempo di elaborazione sia del rendering sia dei disegni con una grande quantità di oggetti, riducendo la dimensione della memoria utilizzata.

Più ampia gestione dei file

Si estende poi la capacità di aprire e gestire file DWG fino alla versione AutoCAD 2018, con una compatibilità che ormai è assoluta.

Sono stati velocizzati i tempi di autosalvataggio dei file.

Si ampliano anche le possibilità di importazione di formati di terze parti, come WMF ed EMF, nonché il formato DGN – 2D/3D utilizzato dal programma di progettazione MicroStation Bentley Systems.

Migliore gestione dei blocchi e dei layers

La gestione dei blocchi dinamici è stata migliorata: nanoCAD Plus 10 supporta completamente le tabelle delle proprietà, la gestione dei punti di inserimento, la corretta elaborazione dei parametri dei blocchi. Questo assicura che la maggior parte degli oggetti di questo tipo funzionino senza errori.

Ora è possibile regolare la trasparenza dei layers, trasferendo la trasparenza a tutti gli oggetti appartenenti al layer stesso.

Nuovi strumenti e comandi

L’aggiunta all’Area di disegno in alto a destra dello strumento semitrasparente Locator facilita la navigabilità in 3D. Con il punto arancione l’indicatore mostra l’orientamento della vista corrente.

L’elemento Controllo Vista in alto a sinistra dell’Area di disegno modifica la vista denominata e lo stile visivo.

Sono stati inseriti inoltre nuovi oggetti e comandi di disegno:
Polilinee 3D;
Regioni;
Multileader per disegnare note più complesse;
Tabelle native DWG, con possibilità di conversione in tabelle nanoCAD e viceversa;
insieme a molte altre correzioni suggerite dagli utenti ai comandi esistenti.

Per visualizzare meglio la nuova interfaccia di nanoCAD Plus 10, riportiamo il video diffuso da Nanosoft:

Informazioni agli utenti di nanoCAD Plus

Per completezza di informazione si ricorda che con la versione 10 nanoCAD Plus smette di supportare Windows XP e che nanoCAD Plus, pur eseguendo il rendering non supporta i comandi per la modellazione 3D avanzata e il disegno parametrico.

Questi rimangono una prerogativa di nanoCAD Pro, anch’esso aggiornato alla versione 10.

P.S. Per i clienti già in possesso di licenze ancora valide di nanoCAD Plus, l’aggiornamento alla nuova versione può essere fatto gratuitamente scaricando il nuovo software dal Cabinet personale, raggiungibile dal sito ufficiale di nanoCAD cliccando su Sign In in alto a destra ed inserendo le proprie generalità.
Per avere i file per la traduzione dell’interfaccia in italiano (solo per i clienti) potete contattarmi a openoikos@gmail.com oppure fabrizio@openoikos.com.
Avrete le istruzioni e la mia assistenza per tutti i passaggi necessari.

Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!