nanoCAD Pro 10.0 è una versione più avanzata di nanoCAD Plus 10.0, software CAD che ha avuto un buon successo.

La versione Pro, anch’essa aggiornata alla 10.0, ripropone tutto ciò che c’è nella versione Plus non modificando l’interfaccia e la struttura del programma, aggiungendo però due novità importanti: il disegno parametrico e la modellazione 3D.

Si tratta di funzionalità di un certo rilievo che fanno di nanoCAD Pro un software di categoria superiore.

Ma di cosa si tratta?
Cominciamo con lo spiegare il disegno parametrico, della modellazione tridimensionale parleremo in un successivo post.

Il disegno parametrico in nanoCAD Pro

Normalmente su nanoCAD, come su AutoCAD, si disegnano direttamente gli oggetti con forme e misure definitive e precise.

Il disegno parametrico invece consente di controllare a posteriori la geometria e le misure del disegno.

Gli strumenti che governano il disegno parametrico sono i vincoli e ne esistono di due tipi:

  • vincoli geometrici, che controllano la posizione reciproca degli oggetti;
  • vincoli dimensionali, che controllano i valori di distanza, lunghezza, angolo e raggio degli oggetti.
toolbar vincoli nanocad pro
toolbar vincoli

Generalmente si fissano prima i vincoli geometrici che governano la forma per poi imporre i vincoli dimensionali, liberamente modificabili a posteriori.

Vincoli geometrici

Regolano il comportamento degli oggetti in caso di modifica, in modo che la loro geometria si comporti rispettando i vincoli applicati.

Facciamo l’esempio più semplice.

Se applico il vincolo Coincidente a due punti estremi di due linee ottengo l’unione delle due linee in corrispondenza di un punto che vincola l’unione delle due linee.

Posso allungare, ruotare, tagliare, sostanzialmente modificare in molti modi la geometria di una o di tutte e due le linee, ma non posso togliere la coincidenza delle due linee in quel punto.

Imponendo a un disegno più vincoli geometrici si possono determinare le possibilità di modifica ammesse e quelle non consentite secondo la logica del progettista, avendo la possibilità di sviluppare disegni dinamici e adattabili  ma a determinate condizioni.

menu vincoli geometrici

Oltre al vincolo Coincidente, già citato, abbiamo i vincoli:

Collineare: allinea gli oggetti secondo una linea, possibile selezionare più oggetti;

Verticale: imposta il vincolo verticale a singoli oggetti o a due oggetti mediante due punti;

Orizzontale: imposta il vincolo orizzontale a singoli oggetti o a due oggetti mediante due punti;

Perpendicolare: imposta un vincolo di perpendicolarità tra due linee;

Parallelo: imposta un vincolo di parallelismo tra due linee;

Tangente: mantiene la tangenza tra linee ed archi, cerchi, ellissi…;

Uniforme: imposta un vincolo uniforme tra una spline e un oggetto;

Concentrico: imposta un vincolo concentrico tra archi, cerchi, ellissi…;

Uguale: imposta il vincolo di uguaglianza di dimensioni (lunghezza, diametro, raggio, ecc.) per due o più oggetti;

Simmetrico: imposta il vincolo di simmetria tra due oggetti secondo un asse di simmetria (linea);

Fisso: impone un punto o un’entità in una posizione fissa.

Ci sono poi le opzioni di gestione dei vincoli tra cui anche la possibilità dei vincoli automatici.

Se ad esempio disegniamo un rettangolo ed applichiamo i vincoli automatici, vengono automaticamente applicati i vincoli Orizzontale, Parallelo e Perpendicolare, affinché l’oggetto mantenga la sua forma rettangolare anche quando viene modificato usando i grip.

Sono praticamente gli stessi vincoli geometrici di AutoCAD e funzionano nello stesso modo.

 Vincoli dimensionali

Dopo aver assegnato i vincoli geometrici necessari si passa a quelle che nel menu di nanoCAD Pro si chiamano Quotature parametriche (dette anche vincoli dimensionali), che controllano le dimensioni.

quote parametriche nanocad pro
menu quote parametriche

A differenza delle quote normali che mostrano solamente un valore fisso di distanze e angoli calcolati direttamente sul disegno in via definitiva, le quote parametriche sono delle quote particolari che modificano fisicamente la geometria.

È infatti possibile cambiare il valore di una quota parametrica per ottenere automaticamente un aggiornamento del disegno, nel rispetto degli altri vincoli applicati in precedenza.

La quotatura parametrica, analogamente alle quote normali, può essere, allineata, lineare, orizzontale, verticale, e può misurare anche raggi, diametri o angoli.

Quando si decide di modificare un valore di quotatura si digita direttamente il nuovo valore oppure si può cliccare su un vincolo dimensionale esistente assegnando automaticamente quel valore o impostando un’espressione.

Inserendo questo tipo di formule si genera una relazione tra i vincoli dimensionali.

Per esempio, sempre rimanendo sul semplice, in un rettangolo si può impostare un’espressione che stabilisca che la base deve essere il doppio dell’altezza.

Insomma concludendo, le possibilità con i vincoli sono tantissime ed è un modo di disegnare più dinamico e non definitivo, senza perdere il controllo ma adattando più facilmente gli oggetti alle necessità geometriche e dimensionali che si presentano in fase di progettazione.

Se ti interessa nanoCAD Pro 10.0 per questa settimana è ancora in offerta, clicca e vieni a dare un occhiata.

Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!